Scrub Corpo Bio: come funziona e come farlo per una pelle perfetta!

Pubblicato : 29/07/2019 10:40:29
Categorie : Consigli di bellezza per il Corpo

Come fare uno scrub perfetto?


L'esfoliazione della pelle è un'operazione che dovrebbe far parte di ogni beauty routine perché la aiuta a rimanere giovane, pulita,  luminosa e tonica portando via tutto ciò che, invece, la rende spenta, grigia e asfittica.

In questo post vogliamo spiegarti come fare lo scrub corpo e tutti i benefici che puoi trarne, come agisce lo scrub sulla tua pelle e quindi quando è importante farlo e con quale frequenza per avere una pelle splendida.

Ti daremo anche qualche consiglio per scegliere i migliori scrub corpo bio per la tua pelle in base alle tue esigenze e preferenze.

Come agisce lo scrub sulla nostra pelle e quali sono gli effetti?

Lo scrub va ad agire sullo strato più superficiale della pelle (lo strato corneo) andando a rimuovere le cellule morte e le impurità che si sono sedimentate evitando che si creino cheratizzazioni ed inspessimenti, o che vadano ad ostruire i pori dando origine a punti neri e brufoli.

Questa azione di rimozione delle cellule morte dello strato corneo stimola la produzione di cellule negli strati sottostanti del derma e quindi il rinnovamento cutaneo e migliora, tendenzialmente, il microcircolo sanguigno più superficiale.

La pelle risulterà più giovane, elastica e luminosa

Che tipo di scrub scegliere? Scrub in crema, oleoso o scrub detergente?

I prodotti per lo scrub sono solitamente composti da una base oleosa o cremosa che svolge un'azione emolliente e permette di far scorrere i granuli che svolgono la vera e propria azione esfoliante.

La base può essere costituita da mix di oli vegetali, da burri o da un'emulsione contenete anche aloe acque floreali e altri ingredienti utili a lasciare la pelle levigata, a stimolare la produzione cellulare e a lenire eventuali irritazioni causate dallo sfregamento.

La sostanza esfoliante può essere sale, zucchero (normale o di canna) oppure gusci di frutta tritati (i più comuni sono i gusci di noce di cocco, di albicocca o di mandorla) o semi (come i semi di papavero). Queste sostanze hanno granulometria (ovvero dimensione dei granelli) differente ed effetti differenti sulla pelle.

Solitamente gli scrub a base di sale o zucchero e oli ha un effetto più forte e può essere indicato specialmente per chi ha pelle ruvida, impura o con inspessimenti, mentre gli scrub a base cremosa e con polvere di semi hanno un effetto più delicato sulla pelle, anche se questa distinzione non è sempre vera e molto dipende sia dalla granulometria delle polveri esfolianti sia dalla loro quantità, sia dall'utilizzo su pelle asciutta o bagnata.

Gli Scrub Detergenti sono cosmetici che oltre alle particelle esfolianti ed alla base emolliente, contengono anche tensioattivi che consentono una delicata detersione contestuale all'esfoliazione, sono particolarmente pratici sotto la doccia ed amati da chi ha poco tempo a disposizione.

L'importante è scegliere ingredienti dermoaffini e dire no alle microplastiche

Noi vi sconsigliamo calorosamente gli scrub che utilizzano microplastiche (microsfere in polietilene solitamente) come agente esfoliante per il pensante impatto che hanno sull'ambiente marino e, di conseguenza, anche sulla nostra vita e sulla nostra salute.

Anche per la scelta della base riteniamo che sia sempre meglio preferire ingredienti dermo affini che la pelle gradisce e che svolgano un'azione lenitiva, protettiva e nutriente, quindi meglio evitare paraffine e siliconi che non apporterebbero nessun beneficio.

Scrub Corpo: Quanto spesso farlo e quando?

Molti ci chiedono ogni quanto andrebbe fatto uno scrub e su internet si trovano pareri spesso discordanti.

Il vero problema è che ogni pelle è diversa e ha bisogno di cure diverse.

Una pelle con inspessimenti e cheratizzazioni avrà bisogno di cure più frequenti, una pelle sottile e sensibile avrà bisogno di interventi saltuari.

Il nostro consiglio è quello di non eseguire lo scrub più di una o due volte a settimana e, nel caso di pelli sensibili e sottili, limitarlo ad una o due volte al mese con prodotti delicati. 

Secondo noi il momento ideale per eseguire uno scrub corpo completo è subito prima della doccia, direttamente dentro al Box o alla vasca.

Inumidite le zone da trattare con acqua tiepida, massaggiate abbondantemente il vostro scrub corpo quindi risciacquate sempre con acqua tiepida e procedere alla normale detersione

Attenzione: meglio massaggiare delicatamente e a lungo piuttosto che con vigore ma per un beve periodo, in questo modo si eviteranno spiacevoli irritazioni!

Alcune persone preferiscono applicare lo scrub su pelle asciutta; questo tipo di applicazione avrà un effetto più deciso sulla pelle e spesso richiede un quantitativo di prodotto maggiore ma in caso di inspessimenti importanti o in zone molto ruvide come gomiti, ginocchia e piedi, può essere la scelta vincente.

Scrub corpo in estate. Si può fare?

Se è vero che lo scrub rimuove le cellule morte andando ad assottigliare lo strato più superficiale dell'epidermide, che funge da barriera per i raggi solari, si potrebbe pensare che fare uno scrub in estate sia assolutamente sconsigliato.

Allo stesso modo, spesso la paura è che lo scrub porti via l'abbronzatura vanificando i nostri sacrifici sotto al sole.

In realtà lo strato di cellule rimosso da uno scrub eseguito normalmente è molto sottile e non costituisce un problema a meno che non si abbia la pelle particolarmente sensibile o non ci si esponga al sole immediatamente dopo lo scrub.

Al contrario, rimuovere lo strato più superficiale delle cellule morte fa sì che l'abbronzatura risulti più uniforme e duratura.

Il nostro consiglio per lo scrub corpo in estare è quello di eseguire l'esfoliazione lontano dall'esposizione. Ad esempio se lavoriamo tutta la settimana e andiamo al mare nel we, meglio fare lo scrub lunedì o martedì. Se andiamo al mare tutti i giorni meglio uno scrub delicato la sera, rientrati dalla spiaggia. Ovviamente, a prescindere dallo scrub, la pelle durante il giorno andrà protetta con un opportuno filtro solare!

Tornati a casa dalle vacanze al mare, con una tintarella perfetta ed un dorato colore uniforme, avremmo la tentazione di non lavarci nemmeno per non far scomparire questo splendido effetto sulla nostra pelle, invece è un buon momento per fare degli scrub regolari.
Eseguire uno scrub leggero a settimana farà si che le cellule morte vengano rimosse in maniera uniforme evitando antiestetiche discromie con zonce che rimangono più scure ed altre che si "spellano" mostrando la pelle bianca.

Qual'è il miglior Scrub Corpo Bio?

Sotto a questo post troviamo una nostra selezione di scrub Bio con diverse caratteristiche, ma qual è il migliore? 

Come al solito dipende dalle caratteritiche che cercate, dalla vostra pelle, dalle vostre esigenze e dai gusti personali

Condividi

devi essere registrato

Clic here to register

Add a comment