Risciacquo acido per i capelli: i migliori prodotti ed i consigli per non sbagliare

Da Nicola - Categoria : Cura dei capelli Bio

Risciacquo acido - consigli per non sbagliare

La scienza dei capelli ci svela un semplice trucco per averli luminosi, lucenti, sani e forti con un semplice gesto: il risciacquo acido, utile a ristabilire il corretto ph acido dei capelli dopo lo shampoo o dopo la tinta per capelli bellissimi. Online si trovano tante ricette fai da te per il risciacquo acido, ma spesso celano difficoltà, insidie e problemi. Ecco, quindi, i nostri consigli sui migliori prodotti ecobio per il risciacquo acido dei capelli e preziosi consigli per evitare gli errori più comuni.

A cosa serve il risciacquo acido dei capelli

Il Ph è la misura del grado di acidità di una sostanza. Il Ph dei capelli nomerlai e sani è normalmente compreso tra 4,5 e 5,5 e viene quindi definito ph acido. In questa situazione le cuticole, piccole scagliette che ricoprono il fusto del capello, sono allineate e chiuse e questo rende i capelli lucidi, luminosi e proteggono e irrobusticono il fusto evitando che si spezzi.

Quando il ph dei capelli sale, ad esempio a causa della durezza dell'acqua con cui li abbiamo lavati, o per l'utilizzo di prodotti con ph alto, le cuticole tendono a sollevarsi e questo rende i capelli opachi e, lasciando scoperto il fusto, aumenta la possibilità che si secchino e si spezzino. 

Anche l'effetto crespo e la formazione di nodi sono, solitamente, il risultato di un ph più alcalino e del fatto che le cuticole sono sollevate, per questo è importante riportare i capelli al giusto livello di acidità.

Il risciacquo acido, oltre ad aiutare le scaglie a riallinearsi e chiudersi compatte, aiuta anche a rimuovere i residui di calcare che possono depositarsi sui capelli e migliora le performance dei condizionanti aiutandoli a fissarsi sul capello.

Il risciacquo acido, inoltre, è ottimo dopo la tinta, sia con erbe tintorie che con hennè, perchè aiuta a riequilibrare il pha del capello, a fissare il colore e a renderlo più lucido e luminoso.

Perchè Aceto e Limone non sono buone scelte per il risciacquo acido?

Online si trovano moltissime ricette fai da te e consigli sull'utilizzo di aceto o limone per l'ultimo risciacquo dei capelli ma noi ci sentiamo di sconsigliarvi entrambi gli ingredienti.

Cominciamo dal più noto ed utilizzato: l'aceto. Anche le nostre nonne e le le loro nonne prima ancora utilizzavano l'aceto per la cura dei capelli, quindi cosa può esserci di male?

In effetti L'acido acetico contenuto nell'aceto, se opportunamento diluito, svolge proprio l'azione di abbassare il ph dei capelli ma, a parte gli ovvi problemi di dosaggio, l'aceto tende anche a seccare sia i capelli, sia il cuoio capelluto, oltre ad essere piuttosto inquinante, una volta finito nello scarico, anche se naturale, inoltre tende a lasciare un lieve odore di aceto non particolarmente gradevole e difficile da nascondere.

Il limone, invece, richiede una diluizione ancora maggiore e rischia di essere troppo aggressivo specialmente per il cuoio capelluto.

I migliori prodotti ecobio per il risciacquo acido dei capelli

Il nostro consiglio per sfruttare i benefici del risciacquo acido ed avere capelli lucenti e sani è quello di affidarsi ad ottimi prodotti Ecobio pronti all'uso che uniscano ad un ingrediente acidificante opportunamente bilanciato, anche preziosi attivi biologici in grado di migliorare l'aspetto dei capelli più a lungo.

Tra i nostri prodotti preferiti c'è senza dubbio l'Acid Rinse Complex della linea capelli Eterea con aceti di cocco e melograno ed un compleasso di vitamina C e acido Ialuronico che vanno a donare vitalità e idratazione al capello.

Acidella di Parentesi Bio contiene birra e acido lattico per l'effetto acidificante lasciando il capello idratato e arricchito di preziosi minerali e vitamine.

Il balsamo spray chiudi scaglie e la crema riparatrice chiudi scaglie di Domus Olea Toscana sono arricchiti con il prezioso fitocomplesso della linea capelli "undici" vanno a chiudere le scaglie ed a fissare gli attivi presenti nei trattamenti della hair care routine. Lo spray capelli è più adatto per capelli a tendenza grassa e seborroica perchè svolge anche un'azione sebo regolatrice, mentre il crema, più ricca, è più indicata per capelli secchi e decolorati.

Per chi desidera, invece, un'azione più semplice ed un risciacquo completo con una lozione acida, suggeriamo di preparare una soluzione di acido citrico all'1% in una bottiglia di acqua (indicativamente la punta di un coltello di acido citrico diluita in una bottiglia da un litro di acqua) da utilizzare per l'ultimo risciacquo dei capelli.

L'acido citrico oltre ad essere decisamente meno inquinante dell'aceto è molto meno aggressivo sulla cute garantendo un effetto ottimale senza rischi.

Condividi

Cerca nel blog

Offer a gift card

  
Prodotto aggiunto alla wishlist
Prodotto aggiunto per il confronto.