Crema viso Idratante La Saponaria: Opinoni e commenti

Pubblicato : 21/01/2012 18:08:36
Categorie : Consigli di bellezza per il Viso

Crema viso Aloe e Argan la Saponaria. Com'era e com'è

La Saponaria ripropone in una nuova veste grafica ed un packaging più pratico e sicuro la sua famosissima crema vio Aloe Vera ed Argan.

Venti giorni fa, circa, ho terminato la mia crema viso, quella che utilizzo al mattino, dovendo sceglierne una ho deciso di provare la Crema idratante Aloe Vera e Argan della linea Argan& Oliva di La Saponaria, così da poter saggiare di persona la qualità del prodotto e offrirvi un dettagliato resoconto di utilizzo.Bene, è tempo di iniziare questo viaggio insieme alla scoperta di questa nuova crema viso!

Come si presenta la crema viso idratante La Saponaria?

Crema viso idratante La Saponaria

Fra gli obiettivi che si è data La Saponaria c’è quello di ridurre al minimo l’impatto ambientale della loro produzione, per fa ciò una particolare attenzione è posta agli imballi che sono il più possibile ridotti e, soprattutto, riciclabili.Proprio per tenere fede a questo verde obiettivo la crema viso è contenuta dentro un barattolo di vetro non astucciato, tutti i dati fondamentali per la valutazione della qualità del cosmetico sono posti sul vasetto (INCI, PAO,Certificazioni, etc) come possiamo vedere dalla fotoSvitiamo il tappo ed osserviamo la crema….

Crema viso La Saponaria - Opinione

La Crema idratante presenta un colore bianco sporco, la consistenza è fluida, quasi lattiginosa, a prima vista si potrebbe essere portati a credere che per ottenere un adeguato effetto idratante ne occorra una consistente quantità…NIENTE DI PIU’ FALSO.

Questa crema, all’apparenza così leggera, è in realtà un concentrato di idratazione e nutrimento, tanto che ne basta pochissima per ottenere un piacevolissimo risultato: pelle del viso morbida, rughe di espressione decisamente attenuate, colorito bello, sano e luminoso.

La spalmabilità è ottima, si assorbe facilmente senza lasciare alcuna untuosità. E’ ottima anche come base per il trucco!
Al di là dei funzionali idratanti e nutrienti, questa crema mi piace moltissimo per il suo profumo fresco ed agrumato, ottenuto con olii essenziali di Arancio dolce e Arancio amaro e acqua distillata di fiori d’Arancio amaro.

Prima di analizzare l’INCI guardiamo insieme in quale linea si colloca questa crema che da qualche settimana mi aiuta nella mia beauty routine quotidiana e che trovo veramente ottima, sì, lo confesso, me ne sono innamorata!
Questa crema idratante fa parte della linea Argan & Oliva, linea che coniuga all’interno delle preparazioni cosmetiche che la compongono due olii che rimandano immediatamente all’assolato Mediterraneo: olio extravergine d’oliva e olio di Argan.Il primo (l’olio di oliva extravergine) ha spiccate proprietà cosmetiche emollienti, lenitive e protettive, inoltre il suo approvvigionamento ha un basso impatto ambientale, essendo l’Italia uno dei maggiori produttori di quest’oro vegetale. Il secondo (l’olio di Argan), invece, è prodotto in Marocco da una piccola cooperativa locale avente come finalità la lotta contro la desertificazione e l’abbandono dei campi.

Per completare la nostra analisi della Crema Idratante de La Saponaria non ci resta che dare un rapido sguardo all’Inci, così da ammirare una formulazione così ben riuscita da apportare alla pelle idratazione e nutrimento senza però appesantirla.

Aqua, citrus aurantium amara flower distillate, ethylhexylpalmitate, sodium pca, glyceryl stearate, cetearyl alcohol, glyceryl caprylate, glycerin, argania spinosa oil, olea europea oil, avena sativa extract, aloe vera extract, allantoin, citrus sinensis oil var. dulce, citrus aurantium oil, propanediol, sclerotium gum, trisodium ethylendiamine disuccinate, tocopheol, ascorbyl palmitate, lecithin, citric acid, lactic acid, sodium dehydroacetate, benzoic acid, dehydroacetic acid, ethylhexylglycerin, polyaminopropyl biguanide, phenoxyethanol, maltodextrin, Limonene, Linalool, Geraniol, Citral.

Quello che mi interessa evidenziare di questo Inci è come nelle primissime posizioni troviamo un tripudio di sostanze dalle proprietà emollienti ed umettanti tutte a pallino verde nel biodizionario (ethylhexylpalmitate, sodium pca, glyceryl stearate, cetearyl alcohol, glyceryl caprylate, glycerin), seguite immediatamente da funzionali “importanti” come gli olii di Argan e di Oliva, l’estratto di Avena e di Aloe Vera e l’Allantoina (ha spiccate proprietà emollienti e cicatrizzanti), ci troviamo di fronte ad una bella e ricca formulazione capace di dare alla pelle del viso sostanze realmente pregiate.


Se già dopo poche applicazioni ero più che soddisfatta di questa crema, ora a distanza di settimane posso dire con granitica certezza che mi piace, mi piace tanto, perché lascia la pelle morbidissima, senza untuosità, mi piace perché ne basta poca e, soprattutto, perché è l’ennesima prova che si possono produrre cosmetici ecobio a prezzi contenuti senza sacrificare la qualità dei funzionali, questa crema, infatti costa solo Euro 15,00 

EDIT: 8 Luglio 2013

Crema viso idratante La Saponaria e rischio Macchie cutanee

Riceviamo spesso delle richieste di informazioni riguardo alla potenziale fototossicità dell'olio essenziale di arancia presente nella crema viso all'argan La Saponaria.

Questa crema, grazie alla sua texture leggera e piacevole, si presta benissimo come crema viso da utilizzare nel periodo estivo, ma molte sono spaventate dal rischio "macchie". Per questo riportiamo con piacere la risposta data da Lucia e Luigi sulla pagina facebook de La Saponaria ad una cliente che chiede informazioni:


Riportiamo qui la risposta:

 la crema può essere utilizzata anche come crema viso da giorno!!
La questione probabilemente è emersa per la presenza degli oli essenzili, che, se usati non nelle dovute percentuali potebbero appunto causare porblemi di fotosensibilizzazione...
Tuttavia confermo che abbiamo studiato il problema prima della creazione del prodotto valutandone la fototossicità prima dell'immissione sul mercato, essendo un prodotto a rischio per la potenziale esposizione al sole. In base ai dati delle analisi la percentuale di sostanze tossiche furocumarin-simili nel prodotto finito sono di 0,375 ppm, cioè ben al di sotto delle raccomandazioni IFRA per evitare la fototossicità ( cioè 15 ppm nel prodotto finito) o 1 ppm come proposta dalla nuova direttiva europea. che impone i limiti di 1 ppm per tutti i prodotti non a risciacquo, limite già valido attualmente per i prodotti ABBRONZANTI o PROTETTIVI SOLARI (quindi per esposizione diretta e continuativa al sole). Trattandosi di una miscela di oli essenziali naturali la percentuale delle sostanza fototossiche all'interno può variare, ma in ogni caso abbiamo un discreto margine di sicurezza. In ogni caso è sempre bene adottare cautela nel caso si abbia particolare sensibilità all'esposizione solare!

Ringraziamo Luigi e Lucia de La Saponaria per essere sempre così attenti e disponibili,e speriamo che questa informazione vi torni utile.

Post correlati

Condividi

devi essere registrato

Clic here to register

Add a comment