Come lavarsi correttamente le mani rispettando anche l'ambiente

Come lavarsi le mani correttamente

Lavarsi le mani è sempre la migliore forma di prevenzione dalle malattie, siano queste di origine virale oppure batterica.

Ma fra il dire e il fare…sappiamo lavarci veramente bene le mani?

Ecco una guida veloce, per compiere al meglio un’operazione fondamentale per la nostra salute, ed un paio di consigli per rispettare questa preziosa pratica igienica senza rovinarsi completamente le mani!

Come lavarsi le mani correttamente

Come lavarsi le mani correttamente

Prima di tutto bagna le mani con l’acqua (1) e prendi un quantitativo di sapone sufficiente per coprire l’intera superficie delle mani (2).

Procedi ora a precisi frizionamenti, prima di tutto palmo contro palmo (3), poi il palmo destro sopra il dorso sinistro intrecciando le dita e viceversa (4 e 5), in questo modo verranno puliti gli spazi fra le dita.

Sfrega ora il dorso delle dita ben strette fra di loro contro il palmo della mano opposta (6).

E’ ora la volta del pollice che, ruotandolo, devi sfregare dentro al palmo della mano opposta (7), friziona con movimenti circolari le dita ben chiuse contro il palmo della mano opposta, pulisci poi il polso (9).

Svolte tutte queste azioni, che non ti impegneranno più di 40 – 60 secondi, puoi procedere al risciacquo con abbondante acqua, così da rimuovere tutto il sapone presente (10).

Non dimenticarti di asciugare accuratamente le mani, anche fra le dita! (11)

Quando è obbligatorio lavarsi le mani?

Prima di mangiare, così da evitare di portare alla bocca germi nocivi per la salute.

Quando si è ammalati, dopo aver starnutito o essersi soffiati il naso.

Dopo essere stati in bagno.

Ogni volta che si accarezzano e si coccolano i nostri amici a quattro zampe.

Dopo aver fatto le pulizie di casa.

Al rientro a casa dopo aver fatto la spesa, essere andati a lavorare o aver preso i mezzi pubblici

Consigli EcoBio per lavarsi le mani senza rovinarle

Lavarsi spesso le mani è un gesto necessario ma, indubbiamente, va a danneggiare il film idrolipidico che le protegge. Per questo motivo vogliamo darti qualche suggerimento per evitare di seccare e rovinare le mani.

Innanzitutto quando possibile preferisci sempre la detersione delle mani con acqua e sapone all'uso di gel igienizzanti che, spesso a base di alcool, tendono a seccare le mani e la pelle.

Altro consiglio è quello di scegliere un detergente che sia delicato e dermo compatibile, meglio un sapone liquido che ha un ph più affine alla pelle, e di utilizzare acqua tiepida per ridurre la secchezza delle mani.

Poichè lavarsi spesso le mani vuol dire immettere detergenti e sostanze chimiche nell'acqua, il suggerimento è quello di preferire prodotti a minore impatto ambientale.

Puoi portarti dietro una piccola bottiglietta con il tuo detergente Ecobio per evitare di usare il sapone liquido di bagni pubblici e uffici, spesso molto aggressivo.

Ricordati sempre che il rispetto per l'ambiente e la cura della pelle non possono considerarsi una scusa per non lavarsi le mani quando serve!

Quando non c'è l'acqua?

Come anticipato i detergenti idroalcolici vanno usati solo in sostituzione della detersione con acqua e sapone, ad esempio quando siamo fuori casa. Anche il detergente Idroalcolico va applicato sulle mani seguendo gli stessi movimenti cha abbiamo descritto per il lavaggio delle mani con acqua e sapone, per essere sicuri di igienizzare ogni parte della mano.

 Come usare correttamente l'igienizzante mani

Articoli in relazione

Condividi

Product added to wishlist
Prodotto aggiunto per il confronto.