A tutto SCRUB: 10 cose da sapere

Pubblicato : 25/08/2016 18:40:29
Categorie : Cura del corpo Ecobio


Lo SCRUB è un'operazione che dovrebbe far parte di ogni beauty routine perchè aiuta la nostra pelle a rimanere giovane, pulita e luminosa portando via tutto ciò che, invece, la rende spenta e asfittica, ma occorre fare attenzione a come farlo per non rovinare la pelle. Ecco 10 cose da sapere per farlo al meglio:


1) Cosa fa lo scrub


Lo scrub va ad agire sullo strato più superficiale della pelle (lo strato corneo) andando a rimuovere le cellule morte e le impurità che si sono sedimentate evitando che queste si cheratinizzino e creino degli inspessimenti, o che vadano ad ostruire i pori dando origine a punti neri.

2) I suoi effetti

Questa azione di rimozione delle cellule morte dello strato corneo stimola la produzione di cellule negli strati sottostanti del derma e quindi il rinnovamento cutaneo. La pelle risulterà più giovane, elastica e luminosa

3) Come agiscono i prodotti per lo scrub

Solitamente i prodotti per l'esfoliazione sono formati da una base che svolga un'azione emolliente, idratante e lenitiva in cui viene inserita una sostanza granulosa che svolga l'azione esfoliante.
La base può essere costituita da mix di oli vegetali, da burri o da un'emulsione contenete anche aloe acque floreali e altri ingredienti utili a lasciare la pelle levigata, a stimolare la produzione cellulare e a lenire eventuali irritazioni causate dallo sfregamento.
La sostanza esfoliante può essere sale, zucchero (normale o di canna) oppure gusci di frutta tritati (i più comuni sono i gusci di noce di cocco, di arachide o di mandorla) o semi (come i semi di papavero). Queste sostanze hanno granulometria (ovvero dimensione dei granelli) differente ed effetti differenti sulla pelle.
Qui trovi la nostra selezione di scrub corpo>>

4) perchè scegliere uno scrub BIO

In commercio esistono anche scrub a base di sostanze sintetiche o con microsfere di polietilene come agente esfoliante. Sebbene le sfere artificiali svolgano un'azione ottimale essendo tutte dello stesso spessore, queste costituiscono un grave problema per l'ambiente e per la nostra salute in quanto si disperdono nell'acqua, finiscono nei laghi, nei fiumi e nei mari e vengono mangiati dai pesci che poi finiscono nelle nostre tavole, oltre ad andare a rovinare l'ambiente subacqueo.
Altro discorso vale per le sostanze che costituiscono la base: la pelle esfoliata e molto più ricettiva verso le sostanze contenute nella base; se la base è ricca di attivi la pelle ne trarrà beneficio, se la base è ricca di sostanze "non salutari" la pelle riuscirà a difendersi con più fatica.

5) La giusta frequenza

Molti ci chiedono ogni quanto andrebbe fatto uno scrub e su internet si trovano pareri spesso discordanti. Il vero problema è che ogni pelle è diversa e ha bisogno di cure diverse. Una pelle con inspessimenti e cheratizzazioni avrà bisogno di cure più frequenti, una pelle sottile e sensibile avrà bisogno di interventi saltuari. Il nostro consiglio è quello di non eseguire lo scrub più di una volta a settimana e, nel caso di pelli sensibili e sottili, limitarlo ad una volta al mese con prodotti delicati. L'alternativa è quella di utilizzare quotidianamente una spugna che svolga un'esfoliazione leggera (come le konjack sponge).

6) Scrub e Sole

Si può fare lo scrub prima di esporsi al sole?
Noi consigliamo sempre di preparare la pelle all'esposizione solare ripulendola dalle cellule morte che causerebbero una prematura scomparsa della tintarella, ma è sempre bene NON esporsi al sole subito dopo lo scrub perchè la pelle sarà più sottile ed indifesa!

7) Dopo le vacanze

Tornati a casa dalle vacanze al mare, con una tintarella perfetta ed un dorato colore uniforme, avremmo la tentazione di non lavarci nemmeno per non far scomparire questo splendido effetto sulla nostra pelle, invece è un buon momento per fare degli scrub regolari.
Eseguire uno scrub leggero a settimana farà si che le cellule morte vengano rimosse in maniera uniforme evitando antiestetiche discromie con zonce che rimangono più scure ed altre che si "spellano" mostrando la pelle bianca.

8) Scrub ed epilazione

Uno scrub eseguito il giorno prima della depilazione sarà utile per garantire un effetto più duraturo andando a liberare i peli e facilitandone la loro rimozione
Consigli per una depilazione più duratura e meno dolorosa>>

9) Quando farlo?

Secondo noi il momento ideale è subito prima della doccia, direttamente dentro al Box o alla vasca.
Inumidite le zone da trattare con acqua tiepida, massaggiate abbondantemente il vostro scrub corpo (attenzione, meglio massaggiare delicatamente e a lungo piuttosto che con vigore ma per un beve periodo, in questo modo si eviteranno spiacevoli irritazioni) quindi risciacquate sempre con acqua tiepida e procedere alla normale detersione (magari con un docciaschiuma delicato). Dopo la doccia non dimenticatevi di applicare una buona crema corpo!
La nostra selezione di bagnoschiuma, tutti BIO e delicati!>>

10) Ascolate la vostra pelle!

è un consiglio che diamo SEMPRE: ogni pelle è diversa e cambia di giorno in giorno, quindi è fondamentale imparare a capire i segnali che ci sta mandando! Potrebbero esserci dei periodi in cui sente la necessità di un'esfoliazione più profonda e altri in cui lo scrub proprio non lo tollera! Non cercate di far adattare la vostra pelle alla beauty routine che avete scelto, ma ricordatevi sempre di adattare la beauty routine a quello che chiede la vostra pelle!

Avete altri suggerimenti o consigli da darci? Un vostro commento ci farebbe piacere!

Condividi

Devi essere registrato

Clic here to register

Add a comment